Centro di informazione, documentazione e orientamento per l'autonomia, l'indipendenza e l'inclusione delle persone con disabilità.
Riconosciuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia quale "Presidio di rilevanza regionale" (L.R. 41/96, art 18, comma 2 bis).

Legge 104. Congedo straordinario: massimale 2024 con importo INPS - 06/02/2024

L’INPS ha comunicato la retribuzione massima percepibile nell’anno 2024 per i periodi di congedo straordinario, riconosciuti ai lavoratori che assistono familiari disabili con legge 104

 

L’INPS ha pubblicato una circolare (la n° 21 del 25 gennaio 2024) dedicata alla Determinazione per l’anno 2024 del limite minimo di retribuzione giornaliera e aggiornamento degli altri valori per il calcolo di tutte le contribuzioni dovute in materia di previdenza e assistenza sociale per la generalità dei lavoratori dipendenti. Tra questi importi viene anche indicato il tetto massimo complessivo della retribuzione e dei relativi contributi per i periodi di congedo straordinario in favore dei familiari di persone disabili in situazione di gravità (Legge 104), previsto dall’articolo 42, comma 5, D.lgs n.151 del 2001

 

IL CONGEDO STRAORDINARIO
Ricordiamo che il congedo straordinario è una misura che può essere richiesta dai lavoratori dipendenti per assistere familiari con disabilità in stato di gravità (ovvero con riconoscimento della Legge 104, articolo 3 comma 3). È possibile richiedere fino ad un periodo massimo di due anni (frazionabile anche a giorni) di congedo straordinario nell’arco della vita lavorativa: tale limite è complessivo fra tutti gli aventi diritto per ogni persona disabile grave. Consiste in un periodo di assenza dal lavoro durante il quale il beneficiario riceve una indennità economica e l’accredito figurativo per il periodo di congedo stesso.

 

INDENNITÀ ECONOMICA E ACCREDITO FIGURATIVO
L’indennità per il congedo straordinario che il lavoratore riceve corrisponde alla retribuzione ricevuta nell’ultimo mese di lavoro che precede il congedo, calcolata con riferimento alle voci fisse e continuative, entro un limite massimo di reddito rivalutato annualmente.
I periodi di congedo non sono computati ai fini della maturazione di ferie, tredicesima e trattamento di fine rapporto, ma sono validi ai fini del calcolo dell’anzianità assicurativa.

 

LA RIVALUTAZIONE DELL’IMPORTO MASSIMO PER IL 2024
Come detto, la norma prevede (al comma 5-ter dell’articolo 42 del decreto legislativo n. 151/2001) che l’indennità e la contribuzione figurativa ricevuto durante il periodo di congedo stesso spettano fino a un massimale che viene rivalutato annualmente, a decorrere dall’anno 2011, sulla base della variazione dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati

 

IMPORTO MASSIMALE CONGEDO STRAORDINARIO 2024
Pertanto, alla luce dell’indice Istat, il tetto massimo complessivo della retribuzione per congedo straordinario e dei relativi contributi obbligatori a carico delle Amministrazioni pubbliche che erogano trattamenti economici in sostituzione delle indennità previste dal legislatore per la generalità dei lavoratori non può eccedere, per l’anno 2024, i € 56.586,00.


Quindi: L’importo complessivo massimo di retribuzione e contribuzione annua a carico del datore di per il lavoro congedo straordinario per il 2024 è di 56.586 euro

 

Per approfondire

Circolare INPS